Uno degli aspetti da tenere in considerazione durante l'installazione di telecamere di videosorveglianza, è il grado di protezione di queste. Che si tratti di telecamere HD o IP, il modo in cui si definisce la protezione è esattamente lo stesso per entrambi.

Una telecamera può essere da esterni o da interni, a seconda del grado di protezione che possiede, facendo riferimento alla norma internazionale CEI 60529 Degrees of Protection per il grado di protezione IP (Ingress Protecion, da non confondere con l'IP dell’Internet Protocol), che definisce la sua resistenza all'ingresso di polveri e liquidi attraverso un codice a 2 cifre, e dalla norma internazionale CEI 62262 per il grado di protezione IK, che ne definisce la protezione contro gli impatti meccanici esterni. Sebbene inizialmente il grado di protezione di IP aveva una terza cifra che sostituiva il grado di protezione IK, questa nomenclatura non si considerava d’uso standard, ecco perché è stata sviluppata la norma precedentemente menzionata.

Classi di protezione IP

La qualificazione del grado di protezione IP è definita da un codice alfanumerico nel quale definisce il grado di protezione dalla penetrazione di polveri e liquidi, espressa in un IPXY, dove:

  • Le lettere “IP” identificano lo standard.
  • Il primo valore "X" descrive il livello di protezione contro l'immissione della polvere.
  • Il secondo valore "Y" descrive la protezione contro l'ingresso di liquidi

Anche il grado di protezione IK è rappresentato da un codice alfanumerico della forma IKXY e come nel grado di protezione IP, le prime lettere "IK" identificano lo standard, e i valori "XY" rappresentano l'energia d’impatto che sono capaci di assorbire in Joule.

Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il seguente link: https://es.wikipedia.org/wiki/EN_62262

Close
Compare