Come scegliere il materiale giusto per la tua installazione di videosorveglianza?

Una delle domande più frequenti quando si esegue un'installazione CCTV è Quali sono le telecamere ideali? Di quale registratore ho bisogno? Quale capacità del disco rigido è adeguata? Sono i Telecamere Wifi o cablato?
Dobbiamo considerare quali sono le nostre esigenze per sapere quale materiale è il più adatto: cosa vogliamo registrare? Di quale livello di dettaglio nell'immagine abbiamo bisogno? Per quanti giorni devo salvare la registrazione?
Innanzitutto, dovremo dimensionare la nostra installazione di videosorveglianza poiché l'infrastruttura necessaria per installare 4 telecamere non è la stessa dell'installazione di 60.
Per risolvere questi dubbi e selezionare il materiale appropriato, analizzeremo ogni elemento dell'installazione:

Sistema analogico o IP?

Una scelta che solleva molte domande è quale sistema di videosorveglianza acquistare. Esistono 2 tipi di installazioni di videosorveglianza:

Sistema di videosorveglianza IP:

  • Vantaggio: Il sistema si adatta a grandi installazioni.
  • Installazione CCTV con cavo UTP essere in grado di inviare sia la potenza delle telecamere (POE) sia i dati. Telecamere di videosorveglianza Wifi quindi ci dà la possibilità di installare telecamere senza dover collegare il registratore alla posizione della telecamera. Permette l'analisi video più avanzata e professionale delle immagini. Le telecamere IP funzionano da sole senza la necessità di un registratore, ma se non abbiamo un registratore non saremo in grado di rivedere le immagini, servirà solo per la visualizzazione dal vivo.
  • svantaggi: Questo sistema di videosorveglianza è più costoso di un sistema di videosorveglianza analogico.

Sistema di videosorveglianza analogico:

  • Vantaggio: Ideale per installazioni di piccole e medie dimensioni fino a 32 telecamere. Costo più economico delle telecamere e dei registratori rispetto al sistema di videosorveglianza IP
  • svantaggi: Analisi dell'immagine più limitata (ha le funzioni che sono normalmente necessarie nella stragrande maggioranza delle installazioni: attraversamento di linee, intrusione di aree, rilevazione di movimento ...). Non accetta soluzioni avanzate come telecamere termiche, telecamere di riconoscimento targhe, telecamere conteggio persone ...

Come raccomandazione generale, i sistemi di videosorveglianza analogici sono validi e competitivi nel prezzo per la maggior parte degli impianti di videosorveglianza residenziali e le piccole e medie imprese che cercano di avere un sistema di sorveglianza a cui rivolgersi in caso di furti o incidenti che Vogliamo rivedere, il cavo utilizzato per questo tipo di installazioni di videosorveglianza è il cavo coassiale o RG59 che non è molto flessibile.
Dobbiamo anche tenere conto del Sistemi di videosorveglianza IP Sono più facili da installare, tramite cavo UTP, cavo molto flessibile o con telecamere WIFI, che facilitano notevolmente l'installazione non dovendo cablare offrendoci gli stessi vantaggi e qualità dell'immagine, questo punto può essere decisivo nella scelta del sistema video sorveglianza.

Registratore

Il registratore è il cervello dell'installazione di videosorveglianza, è il dispositivo che ci consente di archiviare le registrazioni per visualizzarle in seguito fisicamente dove si trova il registratore attraverso uno schermo o in remoto tramite l'APP mobile o in la tua applicazione per PC. 
Quando si sceglie un registratore, dobbiamo tenere conto di quante telecamere dobbiamo mettere, poiché i registratori generalmente accettano 4, 8, 16, 24, 32, 64 ...
Dovremo anche guardare alla qualità dell'immagine che vogliamo registrare poiché i registratori accettano una risoluzione massima per telecamera, attualmente lo standard è FullHD (1920 x 1080 pixel) ma ci sono già risoluzioni 4K (8Mpx) nei sistemi analogici e 12Mpx nei sistemi IP.
Infine, un altro punto che dobbiamo tenere in considerazione è la capacità di archiviazione del registratore: quanti dischi rigidi accetta? I dischi rigidi che accetta quale capacità massima possono avere?

HDD

Questo elemento dell'installazione di videosorveglianza determina per quanto tempo le immagini registrate dalle telecamere verranno conservate per la revisione.

Innanzitutto, dobbiamo tenere conto della legge sulla protezione dei dati organici che determina: "I dati saranno cancellati quando non saranno più necessari o pertinenti allo scopo per il quale sono stati raccolti o registrati." L'istruzione 1/2006 stabilisce inoltre un termine massimo che stabilisce espressamente nell'articolo 6 che: "I dati saranno cancellati entro un periodo massimo di un mese dalla sua raccolta." Tenendo conto di questa legge, di solito sarà che la registrazione rimarrà memorizzata per il tempo indicato dalla legge.
Quanta capacità del disco rigido è necessaria per continuare a registrare le telecamere TVCC per 30 giorni?
Per questo ci sono applicazioni basato su determinati criteri tecnologici e di configurazione del videoregistratore, fornisce una stima della capacità del disco rigido necessaria.
Come regola generale e con un'installazione corrente avremo bisogno di circa 2 TB di capacità ogni 4 telecamere (risoluzione 1920 x 1080) per salvare le immagini per 30 giorni in modalità di registrazione continua (registrazione 24 ore al giorno).
Oggi piace ai produttori di dischi rigidi Seagate o Western Digital Producono dischi specifici per sistemi di videosorveglianza, questi dischi sono appositamente preparati per eseguire la scrittura costante e ci offrono una durata molto maggiore rispetto a un disco rigido convenzionale.

Macchine fotografiche

Nella videosorveglianza ci sono tre tipi di telecamere principalmente a causa del loro tipo di alloggio:

  • Telecamere di videosorveglianza tipo a cupola: Sono le telecamere più comuni. Sono progettati principalmente per l'installazione a soffitto anche se può essere installato a parete essendo più piccolo e più compatto dei proiettili e quindi più discreto, ci sono modelli adatti per videosorveglianza all'aperto o al chiuso.
  • Telecamere bullet o tubolare: Le telecamere tubolari sono progettate per l'installazione a parete ma, se necessario, sono adattabili ai soffitti grazie ai loro supporti, come le telecamere di videosorveglianza a cupola, ci sono modelli adatti per interni ed esterni.
  • Telecamere PTZ ("Panoramica, inclinazione e zoom"): sono telecamere dall'aspetto a cupola ma più grandi. Hanno un motore incorporato che li rende in grado di ruotare sia in altezza che lateralmente e hanno potenti obiettivi per lo zoom.

I più comuni sono il proiettile e il dome poiché sono molto più economici di un PTZ e soddisfano le funzioni richieste in un sistema di videosorveglianza.
La scelta dipende da 2 fattori:

  • Guscio esterno: fornisce protezione dagli agenti atmosferici e dagli urti. Di solito le telecamere sono certificate contro il tempo (IP66 o IP67) e contro atti di vandalismo / protezione (Standard IK09 , IK10), quindi dovremo prendere in considerazione se vogliamo che la videosorveglianza interna o esterna faccia una buona scelta.
  • Obiettivo: In questo fattore dovremo analizzare la qualità dell'immagine di cui abbiamo bisogno, ovvero la risoluzione, l'apertura dell'obiettivo (I soliti sono 2,8 mm, ovvero grande apertura e 3,6 mm, meno gradi di ampiezza), funzioni speciali come WDR (Miglioramento immagini con retroilluminazione), visione notturna migliorata ...

Sarà necessario scegliere quelle telecamere che ci offrono alcune caratteristiche in base alle esigenze di ogni installazione.
Infine, ricorda che oltre a una buona selezione di materiale, è anche fondamentale posizionare le telecamere in punti strategici, nonché la protezione di un videoregistratore, che memorizza le immagini e il loro furto significherebbe la completa perdita delle immagini registrate.

Ir arriba